POI ENERGIA - DESCRIZIONE

In attuazione di quanto previsto dal QSN 2007-2013, le Regioni dell’Obiettivo Convergenza (Calabria, Campania, Puglia, Sicilia), in sinergia con le Amministrazioni nazionali interessate, hanno elaborato il "Programma Operativo Interregionale Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico”, approvato dalla Commissione UE il 20 dicembre 2007 con decisione n. C(2007) 6820.

Il processo di costruzione del Programma è frutto di una lunga ed intensa attività di analisi e di programmazione avvenuta nell’ambito di un gruppo in cui hanno lavorato, affiancate e con un forte spirito di cooperazione interistituzionale, le Amministrazioni centrali (Mise e MATTM), le 4 Regioni dell’Obiettivo Convergenza e le 4 Regioni Competitività del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Molise e Sardegna).

Obiettivo generale del Programma è aumentare la quota di energia consumata proveniente da fonti rinnovabili e migliorare l’efficienza energetica, promuovendo le opportunità di sviluppo locale. Con una dotazione di oltre 1600 Milioni di Euro ed un’articolazione in tre Assi prioritari, il POI si propone il raggiungimento di tale obiettivo tramite una strategia che agisce principalmente su quattro aree di intervento:

  • la progettazione e realizzazione di interventi sperimentali (es. la geotermia ad alta entalpia) e/o a carattere esemplare (es. efficientamento energetico di importanti edifici pubblici), e la progettazione e la costruzione di modelli di interventi integrati, come ad esempio quelli di filiera, sia in relazione alla produzione di energia da fonti rinnovabili sia in relazione al risparmio energetico;
  • l'adeguamento dell’infrastruttura di rete necessaria a garantire il trasporto dell’energia prodotta da fonte rinnovabile;
  • il consolidamento, l’accrescimento e la diffusione di informazioni, formazione e know how che consentano l’adozione di decisioni consapevoli da parte delle amministrazioni ed un’informazione corretta alle popolazioni interessate dalle decisioni in materia di produzione di energia da fonti rinnovabili e di risparmio energetico;
  • la efinizione e realizzazione di modalità e interventi finalizzati all’aumento della produzione di energia da fonti rinnovabili e al risparmio energetico in territori individuati per il loro valore ambientale e naturale (Aree Naturali Protette e Isole Minori).

La scelta di un Programma Interregionale nasce proprio in considerazione della valenza dimostrativa e sperimentale degli interventi da realizzare, che favoriscono il collegamento dei territori con i più alti livelli di know how, con le esperienze e gli orientamenti nazionali ed internazionali; in sostanza il programma da un lato definisce la trama in cui ciascuna Regione, in sinergia con le Amministrazioni nazionali interessate, inserisce la propria strategia territoriale e – dall’altro - favorisce l’armonizzazione degli sforzi dei singoli territori per consentire che il perseguimento di obiettivi, fissati a livello nazionale ed internazionale, sia effettuato in maniera sistemica.

L’Autorità di Gestione del Programma Operativo, è la Regione Puglia.

Al Ministero dello Sviluppo Economico – Direzione Generale Energia e Risorse Minerarie - è stata attribuita la responsabilità della Presidenza del Comitato Tecnico Congiunto di Attuazione, sede di confronto e di consultazione delle amministrazioni centrali e regionali in materia di integrazione strategica ed operativa, con particolare riferimento agli aspetti di governance e complementarietà degli interventi nazionali e regionali e per l’analisi comune di specifici aspetti inerenti ambiti di intervento e obiettivi convergenti dell’azione del POI con i POR e i PON.


PROIND SRL     Via Acclavio, 86 - 74100 Taranto   Tel. 099 4593723   Fax 099 4594724 | www.proind.org   | proind@proind.org |